PAPA URBANO X E LA SCOMUNICA DEI CANI DA PASSEGGIO

1668, Lullio Enea Maschifinto, nipote del Duca di Pontrasaura, Pupillo di Giovanbattista Maria Pallotta e 225° Vescovo di Roma, viene eletto Papa col nome di Urbano X, il “Papa per una notte”. Cresciuto all'accademia papale di CaveCanem divenne famoso per la brevità del suo papato,
dal 23 Marzo 1668 al 24 dello stesso mese, giusto il tempo di promulgare una scomunica contro i cani da passeggio, negli occhi dei quali a parere suo “ si annida lo demonio”.
La mattina dopo, durante le sue solite passeggiate meditabonde nei pressi di Castel Sant'angelo, venne furiosamente sbranato da un cane mai identificato.
Benjamin Militello, uno dei più affermati studiosi di storia papale e storia dell'oltretomba, traccia la prima biografia di Papa Urbano X con meticolosa dovizia di particolari, riproduzioni di documenti dell'epoca e pubblica per la prima volta le foto a colori di tutto il collegio cardinalizio che lo elesse quel 21 Marzo 1668.

PAPA URBANO X E LA SCOMUNICA DEI CANI DA PASSEGGIO
CARCOCCI EDITORE   625 pag. 21.00€